Sindromi autistiche

Caratteristiche

L’autismo è un disturbo che colpisce l’individuo che ne è affetto fin dalla più tenera età e rappresenta una sfida a livello di ricerca e di trattamento.

Studi epidemiologici recenti stimano la prevalenza di un bambino con autismo ogni 70-90 circa. Attualmente si parla di “Spettro Autistico” riguardante un insieme di disturbi di tipo neuroevolutivo caratterizzati da vari deficit (sembra a livello di neuroconnettività e zone cerebrali “malfunzionanti”) e di risorse (aree più “integre” e iperspecializzate) che si esprimono in maniera peculiare da persona a persona e che coinvolgono, a livello di qualità della vita, l’intero sistema familiare.

Lo sapevi che…

  • in Italia i casi di autismo sono quasi raddoppiati negli ultimi 10 anni.
  • 1 bambino su 100 nati è autistico.
  • l'incidenza di autismo è nettamente maggiore nella popolazione maschile.
  • la diagnosi è sempre più precoce (24 mesi).
  • ci sono circa 152,500 studenti con disabilità intellettiva nelle scuole italiane, ma non si sa quanti di questi sia autistico.
  • meno del 10% degli adulti autistici ha un impiego.
  • il 50% frequenta centri diurni.
  • il restante 40% è presumibilmente a casa, nonostante caratteristiche come precisione, lealtà, sincerità e vocazione a svolgere lavori di routine siano tipiche dello spettro autistico.

Non è vero che una persona con autismo:

  • non prova sentimenti! Il soggetto con autismo è perfettamente in grado di percepire e provare emozioni quali rabbia, felicità, tristezza e ansia. Casomai, la difficoltà sta nel saper gestire ed esprimere correttamente questi stati d’animo.
  • non sopporta il contatto fisico! Molti soggetti con autismo cercano il contatto, umano, essere abbracciati e coccolati.
  • non vuole avere amici! Soprattutto durante l’adolescenza, cresce il desiderio di essere accettati e di non restare soli.

Vuoi contribuire o partecipare? Richiedi informazioni.